Un Open space in stile arabeggiante: Marrakech house

di | Gennaio 3, 2020

 

Cos’è lo stile?

A mio avviso è il proprio gusto, ciò che più ci piace e ci fa stare bene.

Sono fermamente convinto che se non seguiamo le nostre sensazioni, rischiamo di incappare in errori progettuali difficili poi da correggere.

Oggi voglio parlarvi della trasformazione di un anonimo appartamento, in un elegante e colorato “bazar open space”, dove sono emerse le sensazioni e i desideri della proprietaria.

Ovviamente un Open space in stile arabeggiante è uno spazio libero per natura.

Uno spazio che può essere modellato e arredato senza limiti di fantasia.

 

UN OPEN SPACE IN STILE ARABEGGIANTE DALLA SUGGESTIONE ESOTICA

Ci troviamo nell’elegante quartiere Prati in Roma, nella sua più rappresentativa via, Cola di Rienzo.

Qui in un palazzo di fine ‘800, si affaccia la Marrakech house, un ex ufficio ristrutturato nel 2017 e trasformato in un esotico Open space.

La proprietaria, cittadina del mondo dai gusti raffinati, voleva inserire nel progetto alcuni elementi d’arredo, raccolti nei suoi numerosi viaggi, in particolare ricreare quelle atmosfere calde e suggestive provate visitando il Marocco.

Riportare nella propria dimora tutte quelle sensazioni e colori, attraverso l’utilizzo di materiali provenienti dall’esotico Marocco.

Da qui l’dea di utilizzare le ceramiche ricamate a motivi geometrici dai colori sgargianti, tipiche marocchine.

Le maioliche ricordano i Bazar della Medina, un esperienza forte, un vortice di colori che travolge i sensi, scatenandoli dal torpore e trascinandoli in una danza esotica!

QUANDO LO STILE ARABEGGIANTE DIVENTA CONTEMPORANEO...

Il progetto doveva adattare lo stile classico marocchino, con i requisiti di una casa moderna e funzionale.

Come detto,un open space in stile arabeggiante è uno spazio libero per natura.

Dopo aver eliminato il tramezzo che divideva il lungo corridoio dalla sala, abbiamo integrato alle colorate lampade, un sistema illuminotecnico a led, con luci a scomparsa nel controsoffitto.

Le pareti total white ricreano uno sfondo perfetto agli arredi colorati, mentre nelle zone servizi di bagno e cucina, abbiamo utilizzato delle maioliche dai colori decisamente caldi.

Le lampade intarsiate diffondono una luce ornamentale che si riflette sulle pareti color arancio e limone, ricordando le atmosfere rilassanti degli hammam.

Un altra idea decisiva per la riuscita del progetto, è stata quella di mantenere il vecchio parquet color miele, ritrattandolo e ridandogli nuova vita si è sposato perfettamente allo stile dell’abitazione

COSA RENDA UNICA LA NOSTRA CASA?

La Marrakech house è un progetto riuscito, perchè cucito sartorialmente alla sua proprietaria, rispettandone e valorizzandone i gusti.

A mio avviso non c’è nulla di più bello che godersi la propria casa,trasformandola in quel mix di emozioni che ci appartengono, la casa è il riflesso incondizionato di quello che siamo, lo specchio dei nostri più intimi segreti e della nostra anima.

Un progetto risulta riuscito quando lo stile progettuale combacia con i gusti di chi lo abita.

Non rispettare il proprio volere porta come conseguenza una casa che non senti tua, un errore che va al di la dei soldi sprecati, perché non c’è nulla di peggio che vivere in una casa che non soddisfa le nostre aspettative.

Prima di affidarci ad un tecnico generico o peggio ancora all’impresa esecutrice, documentiamoci e riflettiamo su quelle che sono le nostre reali esigenze, per non rischiare di vivere nella nostra casa con i gusti di qualcun’altro, approfondiamo le nostre richieste.

Se sei in procinto di ristrutturare casa,ho preparato per te una guida semplice ed efficace sull’affascinante mondo dei Loft – Open space.

Si tratta di una guida che dovresti leggere prima di affidarti a qualunque professionista del settore

>> SCARICALA GRATIS QUI

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *